fbpx

Pellegrini: “La Lazio deve stare attenta all’Empoli, ma se gioca come sa fare può portare a casa i tre punti”

Luca Pellegrini, l’ex giocatore italiano, oggi ai microfoni di Lazio Style Radio, è intervenuto per fare le sue considerazioni sulla gara di domani tra Lazio-Empoli:

“Nelle partite è fondamentale l’approccio mentale, come può proseguire la gara è questione di episodi. Bisogna anche saper gestire la rosa, se si hanno uomini di una certa qualità allora bisogna saperli gestire. Nella Juventus quando entra in campo qualche giocatore vedo sempre la voglia di fare bene e di rendere al 100%. L’allenatore vede i giocatori giorno per giorno e deve scegliere al meglio per schierare sempre la formazione migliore. Anche contro l’Empoli bisognerà prendere delle scelte oculate dato che la Lazio è l’unica squadra in corsa per tre fronti, bisognerà dosare l’energia a disposizione. Felipe Caicedo sa lo spazio che ha durante l’arco della stagione, quando gioca si mette sempre a disposizione e gioca al meglio delle sue possibilità. Milan Badelj e Valon Berisha forse sono stati utilizzati poco rispetto alle loro potenzialità e qualità. Forse nemmeno si aspettavano di non giocare molto, anche per le loro condizioni fisiche non al top in questo inizio di stagione. Contro l’Empoli sarà la classica partita “trappola” per i biancocelesti, è una gara ostica nella quale la Lazio avrà tutto da perdere, bisognerà fare attenzione. Sulla carta non c’è storia, bisognerà vedere i valori che verranno messi in campo. Bisogna stare attenti all’Empoli che è una squadra organizzata, la Lazio però se dovesse giocare come sa fare non ci sarà storia”.