fbpx

Lazio, Miele: ” I biancocelesti hanno meritato questo passaggio del turno. Giustizia è stata fatta”

Renato Miele, l’ex giocatore biancoceleste , ai microfoni di Lazio Style Radio, è intervenuto in merito alla sfida contro il Frosinone, che la Lazio dovrà affrontare lunedì 4 febbraio alle ore 19:00 allo Stadio Benito Stirpe. Queste sono le sue considerazioni:

“La Lazio ha avuto le occasioni più limpide per segnare i gol nella sfida di ieri contro l’Inter, erano le più decisive ed importanti. I biancocelesti hanno meritato questo passaggio del turno, giustizia è stata fatta. Gli undici del primo tempo di ieri sono la miglior formazione che può schierare Inzaghi dall’inizio. Alcuni giocatori debbono riposare quando sono stanchi, altrimenti devono giocare sempre. Quando uno non parte titolare, e gli viene data l’occasione di giocare, questa va sfruttata al massimo, mostrando le tue potenzialità e le tue condizioni di forma. Se qualcuno è triste o amareggiato per non giocare, è un limite. Bisogna schierare i migliori sotto il livello della condizione, solo in questo modo si ottengono risultati. Gli altri devono essere pronti in qualsiasi momento a cogliere l’occasione per mettersi in mostra. Inzaghi ha schierato la migliore formazione per affrontare il quarto di finale della Coppa Italia, riuscendo ad ottenere l’accesso alla semifinale. Con il Frosinone sarà la stessa cosa, bisognerà schierare gli undici giocatori  migliori. La Lazio anche con il Napoli e la Juventus non aveva demeritato, al cospetto delle grandi la Lazio non ha fatto una brutta figura. L’andamento del campionato dei biancocelesti è positivo, ora non si può lasciare nessun punto per strada. Questa è una squadra che troppo spesso viene criticata, ma che sta facendo quello che gli è stato richiesto all’inizio della stagione. Non bisogna sottovalutare il Frosinone, dopo la partita contro il Bologna i ciociari saranno motivatissimi. Poi ci sarà la sfida contro l’Empoli a soli tre giorni di distanza, sarà una settimana impegnativa. Bisogna assolutamente vincere entrambe le partite”.