fbpx

Scudetto 1914/15, l’avvocato Mignogna esibisce le prove definitive: “Ora la FIGC convochi il Comitato di Presidenza”

In merito alla richiesta di assegnazione ad ex equo dello scudetto del 1914/15 alla Lazio, l’avv. Mignogna, nella giornata di oggi, ha presentato ufficialmente ulteriori prove a suffraggio di questa battaglia. E’ stato quindi diramato un comunicato, a firma dello stesso avvocato, e pubblicato pochi istanti fa sul sito Laziostory.it. Di seguito pubblichiamo, integralmente, tale comunicato unitamente ai suoi allegati:

COMUNICATO UFFICIALE

Come oramai è noto alla maggioranza degli sportivi laziali e non e delle testate giornalistiche locali e nazionali, o perlomeno a coloro che hanno avuto la costanza e l’accortezza di interessarsi degli sviluppi del riesame del campionato 1914/15 pendente innanzi la Figc, della correlata richiesta di assegnazione ex aequo dello Scudetto 1915 a Lazio e Genoa formulata dallo scrivente legale e delle successive dinamiche endo-federali che di fatto hanno bloccato l’epilogo del procedimento medesimo, risulta già assolutamente provato per tabulas che, diversamente da quanto riportato dalla storiografia ufficiale per oltre un secolo, la Lazio 1914/15 fu la squadra Campione dell’Italia Centrale per effetto del successo ottenuto sul campo nell’ambito del del Girone Finale Centrale, fu la squadra Campione dell’Italia Centro-Meridionale poiché il titolo meridionale rimase vacante a causa dell’annullamento dello spareggio tra le due squadre napoletane (uniche iscritte alla competizione) e risultó quindi unico l’club italiano effettivamente qualificatosi alla Finalissima Nazionale prevista per l’assegnazione del titolo tricolore di quella stagione.

Risulta doveroso ricordare che tale tesi è già stata avallata dalla Commissione di Saggi a suo tempo nominata dalla Figc, la quale ha puntualmente confermato l’esattezza della ricostruzione storico/documentale effettuata dal Comitato Promotore e precipuamente confermato come l’unico rimedio onde sanare questo clamoroso vulnus giuridico/sportivo sia proprio quello di assegnare d’ufficio il medesimo titolo nazionale a Lazio e Genoa, loro attribuendo ex aequo lo Scudetto 1915.

Se le frizioni istituzionali hanno oggettivamente bloccato l’attività federale dell’ultimo biennio, peraltro, non altrettanto è accaduto con riguardo all’attività di ricerca del Comitato Promotore ed in particolare del Centro Studi 9 Gennaio 1900. Tale opera incessante è proseguita senza soluzione di continuità ed ha permesso di acquisire ulteriori documenti, inediti ed eccezionali e resi pubblici durante l’evento solidale “Scudetto 1915, tutti per Flavio e Francesco”, che confermano una volta per tutte l’inconfutabilità della tesi finalizzata all’assegnazione ex aequo dello Scudetto 1915 ed i diritti, i risultati sportivi e le ragioni vantati in merito dalla Lazio 1914/15.

La ricerca emerotecaria in questione, infatti, ha consentito di acclarare con certezza assoluta che:

  1. diversamente da quanto in precedenza ritenuto, il quotidiano romano “L’Italia Sportiva” riprese ad esser pubblicato dopo le note vicende belliche della Prima Guerra Mondiale;
  2. nell’edizione del 18 Giugno 1920, tale quotidiano scrisse nero su bianco che la Lazio 1914/15 fu Campione d’Italia Centro-Meridionale;

18.06.1920 L’Italia Sportiva Lazio Campione centro-meridionale nel 1915

18.06.1920 L’Italia Sportiva Lazio Campione centro-meridionale nel 1915 (pagina intera)

3. Con riguardo all’assoluta attendibilità della fonte citata, la stessa risulta oltremodo confermata dal “Comunicato Ufficiale della Figc del 10 Ottobre 1920” con cui la medesima stabilì che “L’Italia Sportiva” sarebbe stato proprio “Organo Ufficiale” per l’Italia Centrale e Meridionale e “La Gazzetta dello Sport” lo sarebbe stato per l’Italia Settentrionale.

11.10.1920 L’Italia Sportiva organo ufficiale della FIGC pagina intera

11.10.1920 L’Italia Sportiva organo ufficiale della FIGC

Tali rinvenimenti storiografici (qui  riportati per intero e per estratto), infine, saranno debitamente trasmessi alla Federazione Italiana Giuoco Calcio, depositati nel fascicolo del suddetto procedimento federale e corredati della richiesta di convocazione del Comitato di Presidenza della Federcalcio ai fini di un oggettivo, costruttivo e definitorio confronto sul thema disputandum.

Roma, 13 Gennaio 2019

Avv. Gian Luca Mignogna

Daniele Caroleo

Giornalista pubblicista. Tifoso della Lazio. Mi piace lo sport (con una particolare predilezione per il calcio), scrivere e fotografare.

Daniele Caroleo ha 791 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Daniele Caroleo

Avatar

Lascia un commento