fbpx

Lazio, Patric si scusa: “Non volevo mancare di rispetto”

Lo striscione esposto in Curva Nord durante Lazio-Cagliari è apparso abbastanza eloquente. Un messaggio riferito al gesto di stizza con cui il giocatore si è rivolto verso la parte più calda del tifo biancoceleste durante Lazio-Sampdoria. A intervenire sulla questione è però lo stesso giocatore spagnolo attraverso il suo profilo Instagram: “Visto che la proporzione è aumentata per una colpa che avevo dato a me stesso per un tiro fatto male, vorrei chiarire che non ho nessun motivo per insultare la Curva e mancare di rispetto a società e tifosi, per i quali sto facendo un lavoro instancabile da quando sono arrivato. Non mi permetterei mai. Cerco sempre di dare il massimo in campo. Siete maggiorenni e razionali, quindi avete il libero arbitrio di pensare quello che volete, ma io continuo a dare tutto per questi colori e continuo per la mia strada con la coscienza tranquilla. Auguri di buon Natale e felice anno nuovo a tutti!”.

 

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5214 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione