fbpx

FASCETTI DAY – E alla fine arriva Manzini: il saluto tra due pezzi di storia biancoceleste

Emozionante, pieno di storia e intriso di lazialità. Può essere riassunto in questo modo il Fascetti day, andato in scena questa mattina negli studi di ‘Radiosei’ in onore dell’ottantesimo compleanno dell’indimenticato e indimenticabile allenatore della Lazio dei -9. Il momento più bello però è probabilmente arrivato alla fine, quando ormai la sala era semivuota. Un applauso scrosciante ha infatti annunciato l’arrivo di Maurizio Manzini. L’attuale team manager dei biancocelesti non è voluto mancare all’appuntamento.

STORIA – I due non si vedevano da parecchi anni. Lo si intuisce dal saluto affettuoso di chi sa di averne passate tante assieme. Un abbraccio e due parole scambiate. Un’altra emozione in una giornata a forti tinte biancocelesti. Un’emozione regalata da due pezzi di storia della Lazio.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5214 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione