Immobile, un record che profuma di rabbia

Un’esultanza a dir poco liberatoria. Una rabbia nel rientro negli spogliatoi che è l’immagine perfetta della partita. Ciro Immobile è stata ancora una volta grande protagonista. Si è caricato la squadra sulle spalle, l’ha trascinata e ha realizzato il rigore del 2-1, pesante come un macigno. Il tutto però non è bastato per conquistare i tre punti, visto il pareggio di Saponara all’ultimo respiro.

RECORD – La sua ennesima marcatura quindi passa quasi in secondo piano. L’attaccante biancoceleste ha raggiunto nella classifica marcatori Cristiano Ronaldo e Piatek. Ma soprattutto Immobile grazie al gol di ieri è diventato il sesto marcatore più prolifico nella storia della Lazio, assieme a Puccinelli,  a quota 78. Un record che però al momento profuma soltanto di rabbia.

Gianpiero Farina

Sardo d'origine, romano d'adozione. Il giornalismo, soprattutto sportivo, e la Lazio le mie più grandi passioni. Cresciuto tra il mare e il mito di Juan Sebastian Veron, ho deciso di trasferirmi nella Capitale per provare a trasformare i miei sogni in realtà.

Gianpiero Farina ha 1812 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Gianpiero Farina

Avatar