Le pagelle: Immobile gol e sfortuna, Milinkovic stecca ancora, Marusic impalpabile

La Lazio pareggia a Verona contro il Chievo, ultimo in classifica. Terzo pareggio consecutivo e la squadra di Simone Inzaghi scivola al quinto posto, scavalcata dal Milan vittorioso con il Parma a San Siro. Partita incolore della Lazio, regala agli avversari un tempo e quando si sveglia è ormai troppo tardi. Sufficienza per Immobile, Badelj e il solito Acerbi, gli altri rimandati alla settima prossima.

Entriamo nel dettaglio con le pagelle di Chievo Verona – Lazio del nostro Augusto Sciscione:

#Strakosha: 5 Non arrivano quasi mai dalle sue parti, ma con i piedi e’ un vero disastro soprattutto quando prende iniziative per velocizzare la manovra da dietro.
#Wallace: 5 Se un difensore dovesse solo difendere sarebbe un bel giocatore, ma nel calcio moderno bisogna anche saper impostare e lui e’ troppo ruvido per una grande squadra
#Acerbi: 6.5 Sembra non calare mai in concentrazione ed intensita’. Districa un paio di situazioni pericolose e si propone sempre in appoggio a Badelj.
#Radu: 5,5 Forse uno dei meno peggio nella prima frazione. Paga l’ammonizione ed il cambio di modulo per una Lazio a trazione offensiva.
#Caicedo (dal 46′): 5 Mai uno spunto, mai un ghizzo. Prova qualche sponda ma non e’ mai presente sui palloni sporchi.
#Marusic: 5 Non offende come dovrebbe ed appare stanco gia’ a meta’ gara. Non riesce piu’ a sprintare come la scorsa stagione, urgono provvedimenti.
#Patric (dal 55′): 5,5 Entra per dare piu’ spinta ed in fase offensiva si vede meglio del suo predecessore. Salva anche una situazione complicata, ma dovrebbe osare di piu’ ed essere piu’ preciso nei cross.
#Parolo: 5,5 Riscatta un primo tempo disastroso, con una ripresa dove cresce con il passare dei minuti. Troppo poco per arrivare alla sufficenza pero’ in quanto, almeno lui dovrebbe evitare pause di un tempo.
#Badelj: 6,5 Marcato a uomo da Di Carlo che gli piazza Birsa alle caviglie, esce alla distanza ed a meta’ secondo tempo e’ lui a dettare il ritmo del pressing che portano al gol del pareggio ed a sfiorare la vittoria. Esce per problemi fisici, ma sarebbe stato utile anche a mezzo servizio.
#Berisha (dal 82′): sv Entra per dare una scossa a livello atletico, ma la Lazio si perde proprio nel finale ed il suo ingresso e’ del tutto impalpabile.
#Milinkovic: 4,5 Gara sotto tono come gran parte della squadra, ma lui nel primo tempo sbagli l’impensabile. Quello che stupisce e’ la mancanza di cattiveria e di praticita’ nelle giocate. Dovrebbe fare cose piu’ utili e semplici piuttosto che cercare cose belle
#Lulic: 4,5 Sbaglia tantissimi palloni ed in fase di spinta non trova mai lo spazio per un cross preciso. Anche con la difesa a quattro commette tanti troppi errori.
#Correa: 7 Bello l’assist per Immobile e da lui passano gran parte del gioco offensivo della Lazio. Salta piu’ volte l’uomo e mette anche Badelj davanti a Sorrentino. Imprescindibile al momento.
#Immobile: 7,5 Corre, lotta, sgomita e come i Re Mida trasforma in oro i palloni che tocca. Un gol ed un altro palo come a Sassuolo negano la doppietta personale e probabilmente la vittoria alla Lazio.
#Inzaghi: 5,5 La Lazio del primo tempo sembra quella di Cipro. Nel secondo tempo col cambio di modulo riesce a mettere sotto assedio la porta di Sorrentino. Manca pero’ cattiveria a questo gruppo che nei momenti topici si concede pause incomprensibili. Troppi poi sei palloni buttati fuori per soccorrere giocatori avversari.