Lazio-Milan, la conferenza di Gattuso: “Ho visto i ragazzi molto carichi”

Una squadra in emergenza, ma con un grande spirito. Può essere riassunto così l’avvicinamento del Milan alla sfida di domani contro la Lazio. L’allenatore dei rossoneri Gennaro Gattuso ha analizzato la partita nella consueta conferenza stampa della vigilia.

GLI INFORTUNI – “Romagnoli e Musacchio dovrebbero recuperare entro tre settimane. Ci sono state tante polemiche, ma abbiamo uno staff medico preparato e competente. Cerchiamo di capire il perché degli infortuni. Sembriamo avere una maledizione, ma negli anni scorsi è successo di peggio. Non cerco comunque alibi“.

IL MORALE –Ho visto una squadra viva e carica. Abbiamo lavorato con tantissimo entusiasmo e grandissimo spirito. Ora avremo 8-9 partite e dovremo fare quadrato. È il momento in cui tutti dovranno dare quel qualcosa in più“.

BIG MATCH –Abbiamo affrontato queste partite sempre con la giusta mentalità e la giusta cattiveria. Con l’Inter e con la Juventus ci hanno penalizzato gli episodi“.

I SINGOLI –Calhanoglu sta meglio. Lo staff medico lo ha messo nelle miglior condizioni possibili. Ci serve per le sue qualità e che per quello che può dare alla squadra. Higuain? Deve essere meno nervoso. Mi suonano strani certi titoli su di lui. Se avesse voluto cambiare aria me lo avrebbe detto“.

LAZIO –  “Si tratta di una squadra che porta tanti giocatori in avanti e che ha cambiato poco rispetto all’anno scorso. La tipologia di gioco è rimasta uguale. Immobile come attacca lui la profondità non l’attacca nessuno“.

Gianpiero Farina

Sardo d'origine, romano d'adozione. Il giornalismo, soprattutto sportivo, e la Lazio le mie più grandi passioni. Cresciuto tra il mare e il mito di Juan Sebastian Veron, ho deciso di trasferirmi nella Capitale per provare a trasformare i miei sogni in realtà.

Gianpiero Farina ha 1812 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Gianpiero Farina

Avatar