fbpx

Il futuro di Badelj, tra malumori, voci di mercato e voglia di riscatto

Finalista dell’ultima Coppa del mondo in Russia, esperienza internazionale di un certo livello, per Milan Badelj non è di certo facile accettare passivamente il ruolo di riserva. In queste ultime ore, inoltre, sono diverse le voci di mercato che lo riguardano e che si rincorrono. Ma la Lazio non ha alcuna intenzione di vendere il centrocampista croato, arrivato solo questa estate alla corte di Simone Inzaghi.

È arrivato dalla Fiorentina a parametro zero e si è unito alla folta schiera di calciatori individuati questa estate dalla società per dare un ventaglio di scelte maggiori a Simone Inzaghi, soprattutto a centrocampo. Le gerarchie sono state chiare fin da subito: in cabina di regia il titolare, inamovibile, è Lucas Leiva. Badelj sarebbe stato la riserva dell’ex centrocampista del Liverpool.

Dall’inizio della stagione ha comunque avuto anche le sue possibilità, ma non ha di certo inciso come ci si aspettava. Frenato, inoltre, dagli infortuni, dal 7 ottobre all’11 novembre (ultima giornata di campionato in trasferta con il Sassuolo) ha collezionato appena 34 minuti sul rettangolo di gioco. Per il resto, ci sono state due panchine (Fiorentina e Sassuolo) e due mancate convocazione (Parma e Spal).

Con la Lazio che ha conquistato anticipatamente il passaggio ai sedicesimi di finale dell’Europa League, è probabile che Badelj verrà impiegato da titolare nelle due sfide che rimangono da giocare nel girone. Ed in queste occasioni potrà tornare a dimostrare il suo valore. Che non è di certo in discussione, sia chiaro. Così come non è in discussione la volontà della società biancoceleste di puntare sul centrocampista croato. A meno che non sia lo stesso Badelj a manifestare l’intenzione di voler andar via.

Al momento, come riportato dall’edizione odierna del Corriere dello Sport, a parte la lieve insoddisfazione, normalissima, causata dal poco spazio e dalla poca incisività, Milan non ha esternato alcun tipo di richiesta. E questo farebbe presumere la volontà di voler restare nella Lazio per giocarsi tutte le sue carte e per trasformare questa delusione in motivazione. La stagione è lunga, lo sa bene anche lui, e le occasioni per mettersi in mostra, e magari mettere in difficoltà lo stesso Simone Inzaghi, ci saranno certamente.

Daniele Caroleo

Giornalista pubblicista. Tifoso della Lazio. Mi piace lo sport (con una particolare predilezione per il calcio), scrivere e fotografare.

Daniele Caroleo ha 663 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Daniele Caroleo

Avatar

Lascia un commento

Share via
Copy link
Powered by Social Snap