Italia-Portogallo, Mancini: “Immobile ha molte possibilità di partire dall’inizio”

Alla vigilia della sfida di Nations League Italia-Portogallo, le parole del ct Roberto Mancini. L’Italia può ancora sperare di qualificarsi alla finale Nations League. Per la sfida di domani sera con il Portogallo, per gli azzurri sara’ decisiva, e ovviamente un “regalo” della Polonia martedì prossimo. Per riscattare la sconfitta di Lisbona, Mancini confida in una grande prestazione della squadra. Queste le sue parole alla conferenza stampa delle 19:30:

In attacco immobile o  Berardi?

“Immobile ha molte possibilità di partire dall’inizio, ma decidiamo domani. Nella Lazio gioca in modo diverso, però lui ha qualità importanti. In area di rigore è un giocatore molto importante, nella gara di domani è avvantaggiato, anche se i suoi compagni di reparto sono tutti dello stesso livello.”

Bilancio?

“Sono felice di aver fatto questa scelta. All’inizio è stato difficile perché il morale era sotto i tacchi. Ma devo dire di aver trovato dei ragazzi desiderosi di Tornare alla ribalta.

Ci sono state pressioni?

“Se alleni la nazionale è normale che ci siano delle  pressioni, però l’esperienza non mi manca per gestirle.”

Nations League?

“Ci  piacerebbe andare alle final fuor, questo è certo. Nelle prime partite c’era il bisogno di provare diversi giovani, che se non giocano mai diventa difficile. Il nostro obiettivo primario resta la qualificazione all’Europeo.”

Su Acerbi?

Sara’ aggregato alla squadra Acerbi, per il problema di Romagnoli. Arriveranno anche due giocatori dell’Under 21 Kean  e Mancini