Noi Biancocelesti » Campionato & Notizie » Quì Ferentino: prove di 3-5-2 alla Cittadella dello Sport, Goldaniga ok, Hallfredsson in forte dubbio.

Quì Ferentino: prove di 3-5-2 alla Cittadella dello Sport, Goldaniga ok, Hallfredsson in forte dubbio.

1 settembre 2018 by Pierluigi Marconi

Di Augusto Sciscione

Archiviate le sconfitte contro Napoli e Juventus, che qualche strascico lo hanno lasciato soprattutto per le prestazioni non di certo esaltanti, occorre un immediato cambio di rotta della squadra biancoceleste e quale migliore occasione della gara interna contro il Frosinone. La squadra ciociara, dopo la contestata promozione nello spareggio contro il Palermo, si ripresenta nella massima serie con l’ambizione di riuscire ad arrivare a quel sogno chiamato salvezza sfuggito 3 anni fa.

Le prime due giornate di campionato hanno però evidenziato più di qualche problema nella squadra di Moreno Longo. L’attacco ancora non è ancora andata a segno e, nell’attesa del rientro di Ciofani, la coppia Perica-Ciano stenta a decollare, mentre l’ex Arsenal Campbell è ancora in ritardo di condizione. Il reparto difensivo, messo alla berlina nella gara contro l’Atalanta, ha ritrovato compattezza contro il Bologna, ma restano ancora i dubbi di tenuta al cospetto di squadra più attrezzate di quella di Pippo Inzaghi. La zona che sembra dare le maggiori certezze è il centrocampo dove il ghanese Chibsah sta offrendo quel contributo di corsa e dinamismo al di sopra della aspettative in attesa del recupero al 100% di Hallfredsson. Proprio l’islandese è l’uomo più atteso dai tifosi ciociari per via della sua lunga esperienza nel campionato di serie A e per il peso che può avere in mediana un giocatore delle sue caratteristiche. Le difficoltà maggiori sembrano dovute però alla rivoluzione estiva che ha portato in Ciociari ben 16 volti nuovi con gli ultimi arrivati ancora in ritardo di condizione.

Il Mister Longo fedele al suo 3-5-2 dovrebbe affidarsi quasi integralmente agli undici che hanno giocato inizialmente la gara contro il Bologna con i maggiori dubbi che riguardano per lo più le condizioni fisiche degli acciaccati. Al netto di eventuali sorprese davanti a Sportiello dovrebbe ritornare al posto di Brighenti il recuperato Goldaniga, che in settimana si è allenato col gruppo dopo i problemi avuti ad inizio stagione. Il reparto dovrebbe essere completato da Salomon e Kranjic, con quest’ultimo favorito su Capuano. Sugli esterni agiranno invece a destra Zampano ed a sinistra Molinaro, mentre in mediana sembrano sicuri del posto sono Chibsah e Crisetig. I dubbi maggiori riguardano l’utilizzo o meno di Hallfredsson, uscito dopo dieci minuti domenica scorsa nella gara contro il Bologna. Se l’islandese non dovesse farcela, come sembra visto che ha svolto lavoro differenziato per tutta la settimana, al suo posto verrà impiegato Maiello. In attacco dovrebbero partire dall’inizio Perica e Ciano con il costaricense Campbell che sicuramente troverà spazio a partita in corso.

Sugli spalti, ad incitare i giocatori gialloblu, ci saranno oltre duemila tifosi che sperano di poter portare a casa un risultato positivo. Forse ci si attendeva qualcosa in più visto l’ultimo precedente tra Lazio e Frosinone quando i ciociari riempirono in massa lo spicchio del settore ospiti. Il dato stona se si pensa che questa è la prima occasione vera e propria per i sostenitori gialloblu di poter vedere la squadra sul campo viste la trasferta proibitiva della prima giornata a Bergamo e la partita giocata a porte chiuse con il Bologna a Torino. Una condizione surreale per una tifoseria che da sempre ha instaurato un legame viscerale con la squadra che ad oggi invece non ha ancora potuto rendersi conto di quali saranno i nuovi trascinatori che cercheranno di portarla alla salvezza.

Leave a Reply

Seguici sui social network