24.5 C
Roma

Lazio, Parolo: “Se continuiamo così, possiamo crescere ancora. Inzaghi? È il nostro allenatore, spero resti con noi”

News

Simone Inzaghi non terrà la conferenza stampa post partita al suo posto, ai microfoni di Sky Sport arriva Marco Parolo. Queste le sue parole:

STAGIONE- “La stagione possiamo vederla o come un bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto, a seconda di come la si vuole vedere. È mancata la Champions, ma abbiamo vinto un trofeo e questo ciclo ci ha portato a vincere due trofei in tre anni. La squadra ha voglia di vincere, non sempre ci si riesce. Gli infortuni ci hanno probabilmente penalizzato…”

PANCHINA- “Ho sempre pensato che prima o poi doveva arrivare il momento di stare in panchina anche per me. Dobbiamo essere una squadra, lo ha dimostrato Milinkovic in Coppa Italia, è entrato ed ha acceso la partita. Sicuramente il grande merito è del Mister e della squadra che ha grandi intenti e che ha un obiettivo, abbiamo dimostrato che qualcosa ogni anni riusciamo a fare.”

INZAGHI- “Aveva una voglia di vincere questa partita e di stare sul pezzo che ci ha trascinato tutti. Dopo una settimana di festeggiamenti era facile rilassarsi, invece lui non ce l’ha permesso. È stata una bella partita, interpretata bene. Se resta? Io spero di sì, poi mi fa giocare quindi… (ride ndr)”

CICLO- “È un percorso che stiamo facendo, penso al Napoli che prima di arrivare al secondo posto è stato per diversi anni al quarto, piano piano è risalito crescendo costantemente fino a raggiungere le posizioni che ora occupa. Questa squadra ha tutto il potenziale per fare meglio. La voglia c’è, spesso ci siamo ritrovati con le spalle al muro. Qualche calo di tensione di troppo ci ha penalizzato, dovremmo riuscire ad evitarli per raggiungere i nostri obiettivi.”

Aggiunge poi a Lazio Style Channel: “Inzaghi? È il nostro allenatore. Per noi il ciclo continua con lui

Related posts

Burioni: “Nel mio studio ho la foto di Chinaglia e faccio lezione con la maglia della Lazio”

Micaela Monterosso

Lazio, 43 anni fa l’ultima panchina di Maestrelli: il ricordo della società

Garlini: “Milinkovic va ceduto bene, ma Luis Alberto…”

Leave a Comment