23.1 C
Roma

Milan-Lazio, Inzaghi in conferenza: “Dovremo avere la testa libera. Radu e Marusic non ci saranno”

Formello

Un’altra impresa a Milano per continuare a cullare il sogno Champions. È questo l’obiettivo della Lazio in vista della sfida di domani contro il Milan, in programma alle ore 20:30 allo stadio San Siro. Ad analizzare il match è stato l’allenatore dei biancocelesti Simone Inzaghi nella consueta conferenza stampa della vigilia.

DENTRO O FUORI –Domani sarà una partita molto importante. Dovremo essere consapevoli di essere forti, avere la mente libera e personalità. Con Spal e Sassuolo siamo stati al di sotto delle nostre possibilità. Adesso però è inutile guardare al passato. Pensiamo al match di San Siro con molta fiducia“.

GOL NEL FINALE – “Penso che, a livello di statistiche, quasi tutte le squadre subiscono gol negli ultimi dieci minuti. Si è meno lucidi, però bisogna sapere che la parte finale di una sfida è quella più importante. Quando si è stanchi bisogna avere più concentrazione“.

TABÙ –I tabù prima o poi devono essere sfatati. Pensiamo e speriamo questo possa accadere domani. Comunque credo che non sia da tutti vincere in casa della Juventus e a San Siro contro l’Inter. E noi l’abbiamo fatto“.

INFORTUNI –Non saranno convocati Radu, che ha avuto un problema alla caviglia, e Marusic, che ha avuto un indolenzimento dopo la sfida con il Sassuolo. Non ci saranno nemmeno Badelj, squalificato, e Berisha. Il resto del gruppo sarà a disposizione“.

ZONA OFFENSIVA – Mi aspetto più gol da tutti: Correa, Caicedo, Luis Alberto e Milinkovic. Immobile le ultime due stagioni aveva segnato di più. Quest’anno gli uomini offensivi ci aiutano di più in fase di non possesso e questo può portare a esser meno lucidi in zona gol“.

ARBITRI – “Rocchi può essere una garanzia. Sta arbitrando a livello europeo le partite migliori. Sarà una partita molto importante e lui è uno dei migliori“.

PUNTI CHE MANCANO –Con Spal e Sassuolo avremmo dovuto fare 4 punti. Contro gli emiliani abbiamo fatto la partita. Abbiamo preso gol commettendo degli errori gravi. Una squadra come la nostra non se lo può e non se lo deve permettere“.

FORMAZIONE –Ho qualche dubbio in difesa. Posso scegliere tra Patric,. Bastos, Luiz Felipe e Wallace. L’unico certo del posto è Acerbi. Domani mattina faremo un piccolo risveglio muscolare a Milano e poi deciderò la formazione”.

Related posts

Lazio, Inzaghi: “In questi tre anni ci siamo giocati tutto fino alla fine. Tifosi? Sono il mio orgoglio”

Lazio, Inzaghi diserta ancora la conferenza stampa

Formello, prove tattiche in vista del Torino, ancora turnover per Inzaghi

Leave a Comment