19.5 C
Roma

Milan-Lazio, Inzaghi in conferenza: “Dovremo avere la testa libera. Radu e Marusic non ci saranno”

Formello

Un’altra impresa a Milano per continuare a cullare il sogno Champions. È questo l’obiettivo della Lazio in vista della sfida di domani contro il Milan, in programma alle ore 20:30 allo stadio San Siro. Ad analizzare il match è stato l’allenatore dei biancocelesti Simone Inzaghi nella consueta conferenza stampa della vigilia.

DENTRO O FUORI –Domani sarà una partita molto importante. Dovremo essere consapevoli di essere forti, avere la mente libera e personalità. Con Spal e Sassuolo siamo stati al di sotto delle nostre possibilità. Adesso però è inutile guardare al passato. Pensiamo al match di San Siro con molta fiducia“.

GOL NEL FINALE – “Penso che, a livello di statistiche, quasi tutte le squadre subiscono gol negli ultimi dieci minuti. Si è meno lucidi, però bisogna sapere che la parte finale di una sfida è quella più importante. Quando si è stanchi bisogna avere più concentrazione“.

TABÙ –I tabù prima o poi devono essere sfatati. Pensiamo e speriamo questo possa accadere domani. Comunque credo che non sia da tutti vincere in casa della Juventus e a San Siro contro l’Inter. E noi l’abbiamo fatto“.

INFORTUNI –Non saranno convocati Radu, che ha avuto un problema alla caviglia, e Marusic, che ha avuto un indolenzimento dopo la sfida con il Sassuolo. Non ci saranno nemmeno Badelj, squalificato, e Berisha. Il resto del gruppo sarà a disposizione“.

ZONA OFFENSIVA – Mi aspetto più gol da tutti: Correa, Caicedo, Luis Alberto e Milinkovic. Immobile le ultime due stagioni aveva segnato di più. Quest’anno gli uomini offensivi ci aiutano di più in fase di non possesso e questo può portare a esser meno lucidi in zona gol“.

ARBITRI – “Rocchi può essere una garanzia. Sta arbitrando a livello europeo le partite migliori. Sarà una partita molto importante e lui è uno dei migliori“.

PUNTI CHE MANCANO –Con Spal e Sassuolo avremmo dovuto fare 4 punti. Contro gli emiliani abbiamo fatto la partita. Abbiamo preso gol commettendo degli errori gravi. Una squadra come la nostra non se lo può e non se lo deve permettere“.

FORMAZIONE –Ho qualche dubbio in difesa. Posso scegliere tra Patric,. Bastos, Luiz Felipe e Wallace. L’unico certo del posto è Acerbi. Domani mattina faremo un piccolo risveglio muscolare a Milano e poi deciderò la formazione”.

Related posts

Formello: giovedì porte aperte al ‘Fersini’

Micaela Monterosso

Formello, oggi giornata di riposo. Correa out con il Torino

Lazio-Bologna, Inzaghi: “Due giorni bellissimi, ma ora voglio maturità”

Leave a Comment