19.5 C
Roma

Nazionale, “L’Italia dei giovani” travolge il Liechtenstein: le parole degli azzurri

News

L’Italia travolge il Liechtenstein e guadagna il primo posto nel girone di qualificazione a punteggio pieno   (in attesa delle prossime sfide in contro Grecia e Bosnia in programma a giugno).

6 reti e 2 record individuali per gli azzurri e Mancini non può che essere soddisfatto della prestazione dei suoi:

Missione compiuta, abbiamo affrontato bene questa partita. Il risultato era scontato, ma era importante fare gol e scendere in campo con la giusta concentrazione: il risultato non è mai stato in pericolo, ma bisognava mettere la giusta concentrazione per giocare, per fare gol e per fare azioni come se fosse una partita ‘vera’ e non contro un avversario più debole del solito.

Il CT risponde anche alle polemiche sollevate da Balotelli in serata: “Non ho letto. Penso che Mario non sia un problema per nessuno di noi, poi non so a cosa si riferisse. Non deve rimanerci male, non si può piacere a tutti. Deve stare tranquillo e recuperare la condizione”.

Primo gol in Nazionale per Stefano Sensi che al termine della gara dichiara ai microfoni di Rai Sport:

“Serata indimenticabile, il primo gol con la Nazionale non si può scordare. Abbiamo messo in campo lo spirito giusto, una mentalità vincente. Mi trovo bene con Verratti e Jorginho, hanno ritmo e qualità: sono dei campioni, facile trovarsi bene con loro. Dedico il gol alla ragazza e alla mia famiglia”

Emozionato Fabio Quagliarella,grande protagonista della serata,che dichiara:

Questa serata rimarrà per sempre nei miei ricordi più belli. Ringrazio tutti: la Sampdoria, Mancini, il pubblico di Parma e i miei compagni di squadra. In particolare i rigoristi Jorginho e Bonucci che mi hanno fatto tirare”.

Related posts

Torino, Moretti si ritira: “Quella con la Lazio sarà la mia ultima partita”

Lazio, senti Pancaro: “I biancocelesti stanno ottenendo risultati importanti”

Gianpiero Farina

Lazio, parla Canigiani: “Venerdì parte il tour della Coppa Italia”. E sul ritiro…

Leave a Comment