17.9 C
Roma

La Lazio andrà in Champions? Il pensiero di cinque ex biancocelesti

Rassegna Stampa

La corsa Champions è sempre più aperta, incerta e affascinante. Quali sono le chance della Lazio? A parlarne, ai microfoni de ‘Il Messaggero’, sono stati cinque ex giocatori biancocelesti: Giannichedda, Giordano, D’Amico, Mauri e Fiore.

GIANNICHEDDA –Giocare otto partite in ventinove giorni è durissima, soprattutto quando non puoi sbagliare nulla, ma l’entusiasmo può fare la differenza. Allo stato attuale vedo l’Inter favorita, ma dietro c’è la Lazio, che deve recuperare la gara con l’Udinese e rispetto al Milan e alla Roma mi sembra abbia qualcosa in più“.

GIORDANO –Se ora tutte quelle che competono per la Champions fossero a zero, io punterei tutto  sulla Lazio. I biancocelesti giocano bene, hanno recuperato tutti i più bravi, in più ci sono calciatori che avevano meno spazio e che si sono messi in luce, dimostrando di poter dare una mano. Ruotare giocatori rispetto a quanto non è stato fatto l’anno scorso sarà fondamentale. La classifica con le milanesi così avanti non è facile, ma stavolta mi sento che Inzaghi può dire la sua su questa corsa. Insomma, io sono fiducioso”.

D’AMICO –Devo ammettere che ero scettico, ma vedendo Luis Alberto e tutti gli altri esprimersi in quel modo così spettacolare e con quella determinazione non solo mi ha sorpreso, ma anche convinto che la Champions ora è possibile. L’importante è che la squadra resti quella che è adesso. Se giocasse come nel derby e con la Fiorentina, a Milano con l’Inter potrebbe pure vincere. E se dovesse accadere, non dico che sarà tutto in discesa, ma le chance aumenterebbero a dismisura”.

MAURI –I miei ex compagni giocano bene e gli auguro tanto di riuscirci, ma se devo essere sincero la vedo dura. Le milanesi sono avanti e a questo punto della stagione è un distacco che può pesare. Il calendario non dà una mano. I biancocelesti hanno più partite, a causa del recupero con l’Udinese e della semifinale di Coppa Italia. In più sia Inter che Milan hanno lo scontro diretto con la Lazio in casa. E anche questo non aiuta molto, anzi complica ancor più le cose”.

FIORE –Bisogna essere realisti. La Lazio ora sta meglio, su questo ci sono pochi dubbi, ma anche se batti l’Udinese,  comunque resti sempre dietro e tre punti da recuperare. con una squadra come i rossoneri non mi sembra un compito così agevole”.
  

 

Related posts

Lazio, senti Adekanye: “Deciderò entro due settimane” E su Immobile e Correa…

Wesley: “A gennaio la Lazio mi ha cercato”

Lazio, senti Floccari: “Con i biancocelesti il terzo gol più importante”

Leave a Comment