14.2 C
Roma

Il Dott. Morelli: “L’obiettivo principale è sensibilizzare alla prevenzione”

News

Il Dottor Michele Morelli, medico sociale biancoceleste e direttore dell’evento ‘La prevenzione è… il 12° in campo’, è intervenuto quest’oggi ai microfoni di Lazio Style Channel:

“L’evento di oggi ha rappresentato un’occasione per fare il punto su alcuni argomenti d’attualità nell’ambito medico-sportivo. L’iniziativa è stata incentrata sulla prevenzione, soprattutto su quella traumatologica sportiva ed oncologica. La prima perché è l’argomento che ci interessa più direttamente svolgendo quest’attività nel Settore Giovanile della Lazio; la seconda perché tocca tutti quanti noi, nei confronti della quale la Società Lazio mostra un’attenzione e una sensibilità costante. Tutti coloro che sono intervenuti nel clinic di oggi si sentono direttamente coinvolti in questo messaggio.

L’auto-analisi e l’auto-palpazione sono manovre semplicissime ed alla mano di tutti, spesso non c’è sensibilizzazione a questa educazione di prevenzione. Noi come medici del Settore Giovanile ci poniamo l’obiettivo di sensibilizzare i nostri giovani calciatori a questa manovra ed abbiamo voluto inserire tra gli argomenti il tumore al testicolo proprio per ribadire l’importanza di manovre così semplici per diagnosticare una patologia che colpisce il 10% dei maschi in giovane età, tra i 10 ed i 35 anni. L’aspettativa di vita si è allungata, ma i casi di tumore sono aumentati di pari passo con la  sensibilità degli strumenti che abbiamo a disposizione tra cui l’auto-analisi.

L’innovazione in casa Lazio non è solo nelle infrastrutture e negli spazi a disposizione che ha voluto fortemente il Presidente Lotito, ma c’è stato uno sviluppo anche nel clima e nell’entusiasmo: l’innovazione si estenderà anche sul campo medico-scientifico: i medici svolgeranno attività di prevenzione sui ragazzi che saranno a loro disposizione molto importante”.

Related posts

Immobile: “Mi è mancato il centesimo gol. Inzaghi? Una Lazio senza di lui non la so immaginare…”

Lazio, lo striscione degli Irriducibili: “26 maggio che giornataccia”

Lazio, senti Fusco: “La Coppa Italia è un trofeo molto ambito, non capisco chi è contento a metà…”

Micaela Monterosso

Leave a Comment