20.4 C
Roma

ESCLUSIVA, Novellino: “Le assenze del Napoli possono avvantaggiare la Lazio. Zappacosta sarebbe un grande colpo””

Esclusiva

Mancano ormai soltanto quattro giorni a Napoli-Lazio, sfida che riaprirà il campionato delle due squadre dopo la pausa di inizio anno. Per i biancocelesti un match importante e che può rompere la maledizione nei big match. Per analizzare la partita del San Paolo, toccando anche altri temi, la redazione di ‘Noi Biancocelesti’ ha contattato Walter Novellino, allenatore degli azzurri nella stagione 1999/2000.

Che partita si aspetta, tenendo conto che, anche se c’è stata la Coppa Italia, si viene da una lunga pausa?

Si affrontano due squadre che stanno bene. La Lazio ha dei giocatori importanti e di grande qualità. Il Napoli avrà delle assenze che potrebbero pesare. Sotto questo aspetto la squadra di Inzaghi potrebbe avere un vantaggio. Chiaramente la partita va giocata. La Coppa Italia è servita più che altro per verificare lo stato di forma dopo la sosta. Sarà una sfida importante“.

Ha parlato delle assenze del Napoli, ma in casa Lazio mancherà Marusic. Quasi sicuramente Lulic dirotterà sulla destra. Pensa che, essendo abituato a giocare a sinistra, potrebbe andare in difficoltà?

“Ha le qualità per giocare in quella posizione. Inzaghi punta tantissimo su di lui e sulle sue caratteristiche. Non credo possa andare in difficoltà“.

Nelle ultime partite Inzaghi ha adottato uno schieramento più offensivo, arretrando Luis Alberto a centrocampo e inserendo Correa. A Napoli potrebbe tornare all’antica, presentandosi un po’ più abbottonato. Pensa che sia la scelta giusta?

Luis Alberto e Correa sono due giocatori che mi piacciono molto. Sono convinto che lui sa dove vuole arrivare. Non è uno sprovveduto. Il Napoli è una squadra che, dalla cintola in su, ha grandi qualità. Probabilmente la sua idea è quella di presentarsi un po’ più coperto e attento“.

A gennaio ovviamente tiene banco il mercato. Il nome più caldo è quello di Zappacosta. Può essere il rinforzo giusto per la Lazio?

“Ha personalità, qualità, spinta e tempi giusti. Viene da un’esperienza importante in Inghilterra, dove non ci si ferma mai. Sarebbe un acquisto importante. Si tratta di un giocatore che potrebbe dare un aiuto e un contributo fondamentale”.

I biancocelesti potrebbero già con questa rosa ambire alla Champions o servirebbe qualche rinforzo? Sarà una lotta a tre con Roma e  Milan, o ci potrebbe essere l’inserimento di qualche sorpresa, come Sampdoria o Atalanta?

Sampdoria e Atalanta stanno facendo benissimo, ma anche la Lazio sta facendo il suo. Io penso che l’allenatore e la società vogliano raggiungere questo obiettivo. La partita con il Napoli può dare la scossa e l’iniezione di fiducia che serve. Sono convinto che i biancocelesti abbiano giocatori di grande qualità. Quest’estate la dirigenza ha fatto grandi sacrifici per tenere qualche calciatore che aveva delle richieste importanti. Il quarto posto è sicuramente alla portata dei capitolini“.

Ha parlato di giocatori rimasti di fronte a grandi offerte. Chiaro il riferimento a Milinkovic. Pensa che il rendimento del serbo nei primi mesi sia stato condizionato dalle voci di mercato?

Ci sta avere questo tipo di pensieri, vista anche la giovane età. Ma Milinkovic è un giocatore di qualità e infatti si è ripreso alla grande. Io credo che la società abbia fatto enormi sacrifici per trattenerlo. I tifosi dovrebbero fare un plauso per questo. Anche Immobile aveva tante richieste. Sicuramente trattenere questi giocatori non è facile, ma la Lazio sta facendo dei sacrifici importanti“.

Cambiamo argomento. Lei in passato è mai stato vicino ad allenare la Lazio?

No, ma mi sarebbe piaciuto, perché io sono più tifoso della Lazio che della Roma. L’aquila che scende è sempre più bella“.

Da allenatore e da uomo di calcio cosa pensa della questione dei cori durante Inter-Napoli?

Penso che abbia ragione Ancelotti. Bisognerebbe sospendere le partite. Viviamo in un mondo diffiicile e complicato, ma ce lo complichiamo da soli. Serve rispetto per tutti. Bisogna far capire a queste persone che stanno sbagliando. Ho visto molte partite in Inghilterra e queste cose non succedono. Non trovo parole per spiegare questi comportamenti. Questa gente non deve stare negli stadi. Dobbiamo essere uniti e non far passare questi messaggi brutti. Sono convinto che riusciremo ad arrivare a un cambiamento“.

 

Related posts

ESCLUSIVA – Emissari della Lazio in Albania: i biancocelesti su tre giocatori. E c’è un clamoroso ritorno di fiamma…

Esclusiva- Albania, Panucci e Hysaj in coro: “ Strakosha deve riflettere sui propri errori e crescere ancora tanto”

Antonella Amoroso

ESCLUSIVA – Siviglia: “Con il Parma non sarà un’ultima spiaggia. Inzaghi? Vi dico che…”

Gianpiero Farina

Leave a Comment